titoloGIRO DEL MONDO IN BARCA A VELA

 

Brasile-Guyana francese

 

       

Siamo fermi a Itaparica da cinque giorni. Il tempo è brutto, piove a dirotto senza tregua e noi ci riposiamo in barca prima della partenza.

Alberto e Sabrina del Gioel dopo una sfortunata partenza ci raggiungono a Itaparica in attesa di un meteo favorevole.

In Capitaneria a Salvador de Bahia conosco François un francese proprietario di una barca in acciaio di 18 metri molto gentile e simpatico con il quale inizio subito a chiaccherare. Il 1 luglio, per uno strano gioco del destino, arriva a Itaparica. Andiamo subito a conoscerlo e scopriremo che anche lui è in partenza per la Guyana francese.

Abbiamo trovato un nuovo compagno di viaggio, brindiamo a questa navigazione insieme.

 

       
       

Domenica 04/07/2010

Il giorno della partenza è arrivato. Alle 6:30 quando ci svegliamo piove ma noi siamo fiduciosi e alle 9, quando leviamo l`ancora, è nuvoloso ma non poive più.

"Si parte!Andiamo a cercare il Sole!"

 

       
       

E infatti è nella baia de Todos os Santos che troviamo il SOLE ma anche vento e onde contari che renderanno faticosa l`uscita dalla baia.

       
       

Bordeggiamo, ci aiutiamo con un pò di motore e infine procediamo con una bolina larga mentre le onde si infrangono fragorose sullo scafo.

Nel pomeriggio siamo Fuori!!

Ci aspettano 1820 miglia alla Guyana Francese.

       
       

Lunedì 05/07/2010

Secondo giorno di navigazione, 140 miglia in 24 ore (-1709 nm).

È una bellissima giornata di sole che ci riscalda dopo una notte TERRIBILE di groppi, pioggia e forti colpi di vento. Un vero incubo.

Ci lasciamo avvolgere dalla tranquillità del mare aperto che ci rigenera dopo tanti mesi di terraferma.

È meraviglioso veleggiare in una splendida giornata di sole!

       
       

Ci aspetta un`altra lunga e difficile notte.

Pioggia a dirotto e forti colpi di vento di cui due particolarmente violenti che raggiungono i 40 nodi.

Siamo fuori entrambi ma ci obblighiamo a scendere a turni per recuperare le forze. Esausti ci addormentiamo sui paglioli con la cerata bagnata addosso. Questo non è dormire ma PERDERE CONOSCENZA!

       
       

Martedì 06/07/2010

Terzo giorno di navigazione 150 nm in 24h (- 1599 nm).

Stupenda giornata di sole, il vento si è stabilizzato da S/E e noi procediamo veloci al traverso.

Leggiamo, mangiamo, ci lasciamo scaldare dal sole....si ricomincia a vivere!

Al mattino e alla sera abbiamo i collegamenti radio con le altre due barche in navigazione. François ci informa di aver rotto il vang a causa dei violenti colpi di vento, ora ha fatto una riparazione di fortuna. Speriamo tenga e non ci siano altri problemi.

       

Mercoledì 07/07/2010

Quarto giorno di navigazione 118 nm in 24 ore (- 1481 nm).

Sabrina ed Alberto si fermano a Cabedelo per ritrovare degli amici. Li salutiamo dopo 3 mesi passati insieme pieni di esperienze e bei momenti condivisi...speriamo le nostre scie possano incrociarsi di nuovo!

Giornata grigia. Poiggerella e pomeriggio in assenza totale di vento. Ci consoliamo con dei pop-corn.

 

       
       

Procediamo lentamente e Michele controlla sotto lo scafo.

Una bella doccia di mare ci sveglia e rinvigorisce. Finalmente ci rilassiamo dopo le fatiche degli ultimi giorni.

Notte tranquilla anche se nel turno di Michele piove a dirotto.

S
       
       

Giovedì 08/07/2010

Quinta giornata di navigazione, 165 nm in 24h (- 1246 nm).

È una bella giornata di sole, il vento di S/E di 15 nodi ci spinge veloci aiutati da 1,5 nodi di corrente a FAVORE!

Per colazione ci mangiamo l`ultimo ananas del Brasile:Buonissimo!

       
       
       

Oggi abbiamo voglia di mangiare pesce e buttiamo la lenza di primo mattino.

Alle 12 sentiamo che un pesce ha abboccato: È una grossa e bella Dorade gialla con i puntini blu. La più grande che abbiamo mai pescato.

Michele la scaraventa in pozzetto dove fa salti e dà grosse codate.

Dopo le foto di rito iniziamo un lungo e laborioso lavoro di macellazione di un ora circa.

 

       
       

 

La Dorade è squisita e vale la fatica fatta, la gustiamo in tutti i modi possibili.Una delizia!

Navigazione tranquilla con un S/E di 15 nodi e corrente a favore.

       
       

Verso sera scorgiamo a tribordo la gigantesca vela di François. Sono 2 giorni che naviga solo con il genova per il problema al vang.Lo chiamiamo sul VHF ed è un piacere vederlo in coperta che ci saluta.

"Vieni a cena da noi?!Dorade alla griglia!"...sarebbe bello.

Passiamo la notte a 2/3 miglia di distanza e lo avvisiamo quando incrociamo dei pescherecci.

Notte tranquilla.

       
       

Venerdì 09/07/2010

Sesto giorno di navigazione, 179 nm in 24h (- 1067 nm).

Bellissima giornata di sole, vento costante S/E 15 nodi.

Ci rilassiamo, leggiamo, prendiamo il sole mentre ascoltiamo la musica.

Incontriamo 5 navi che navigano verso sud e passano alla nostra destra.

François ripara il vang e può finalmente usare la randa, ci raggiungerà presto.

Notte con groppi da 30 e 40 nodi ma senza pioggia. Abbiamo 2 nodi di corrente a favore e il gps segna 10 nodi di velocità!

       
       

Sabato 10/07/2010

Settimo giorno di navigazione, 137 nm in 24h (- 930 nm).

Al mattino continuiamo il collegamento radio con Sabrina a Cabedelo. È un piacere sentirla e poter fare due chiacchere anche così lontani.

È una giornata tranquilla, navighiamo con un S/E di 10-15 nodi, prepariamo focaccia e crostata.

Alle 16 François è a babordo, non può ridurre la randa e con la velatura piena viaggia velocissimo.

       
       

Domenica 11/07/2010

Ottavo giorno di navigazione, 173 nm in 24h (- 697 nm).

Bella giornata di sole, vento da E, S/E 15-20 nodi e corrente a favore di 2 nodi. Guadagniamo miglia su miglia.

François scarica le carte meteo dalle frequenze di New Orleans (il vento dovrebbe calare) e scopre che ITCZ- zona di convergenza inter-tropicale si trova attualmente sulla frontiera tra Suriname e Guyana.Siamo salvi, non la dovremo attraversare.

       
       

Ore 15:41 passiamo per la seconda volta l`Equatore!

Dopo aver regalato al mare un pò di cachaça brindiamo all`evento.

       
In onore del Brasile appena lasciato festeggiamo con una Caipirinha.
       
       

Un pesce abbocca durante i festeggiamenti e per cena ci gustiamo un grosso tonnetto pinna gialla.

Si dia inizio al banchetto!

       
       
       

Lunedì 12/07/2010

Nono giorno di navigazione, 177 nm in 24h (- 520 nm).

Bella giornata di sole, il vento cala a 10-13 nodi ma grazie alla corrente a favore di 3 nodi procediamo veloci.

Fa caldo e siamo tutto il giorno in costume facendo docce in continuazione.

Abbiamo numerosi appuntamenti radio che ci tengono in contatto con gli altri. La mattina parliamo con Sabrina, due appuntamenti con François e alla sera sulla ruota degli Italiani parliamo con Felice. Scopriamo che la Spagna ha vinto i Mondiali di Calcio!

Che magia la radio, ti permette di comunicare con persone lontane anche in mezzo all`Oceano!

       
       

Martedì 13/07/2010

Decimo giorno di navigazione, 170 nm in 24h (- 350 nm).

Giornata di sole caldissima già dalle prime ore del mattino.Il vento da E di 8 nodi ci abbandona completamente nel mezzogiorno. La barca è ferma ma la corrente a favore di 2 nodi ci fa procedere: Surreale.

 

       
       

Un N/E ci permette di tenere le vele aperte.

Facciamo una doccia dopo l`altra per resistere al caldo.

François inizia a pensare a diverse strategie di atterraggio, non vede l`ora di arrivare! Sono contenta di poter parlare con lui stiamo imparando molto confrontandoci con il suo modo di navigare ed è una persona meravigliosa. In più parlare francese è un ottimo allenamento in vista della Guyana.

Il tempo si è letteralmente fermato e ci guardiamo un film.

Buttiamo la lenza nella speranza di essere PRESI ALLA TRAINA!!

 

       
       

Mercoledì 14 /07/2010

Undicesimo giorno di navigazione, 147 nm in 24h (- 203 nm).

Giornata di sole, un bel venticello ci spinge veloci e la corrente è diminuita a 1,5 nodi.

François è davanti a noi di 49 nm e conta di arrivare domani pomeriggio.

Viaggiamo a 5 nodi di velocità in una navigazione estremamente rilassante: leggiamo,ci riposiamo, ascoltiamo musica e studiamo francese.

       
       

Giovedì 15/07/2010

Dodicesimo giorno di navigazione, 121 nm in 24h (- 82 nm).

Sole splendente e neppure una nuvola. Procediamo a vela grazie ad un E di 10 nodi in un mare senza onde. Siamo molto vicini alla costa e il fondale si è abbassato, l`acqua è verde/marrone e piuttosto sporca.

Arriveremo all`ingresso del canale per Degrad des Cannes di notte. Decidiamo di ancorare vicino alle boe e di aspettare la marea favorevole delle 6:00.

François decide di andare a Kouru per riparare il vang. È la cosa migliore per lui.

       
       

Il vento aumenta e viaggiamo a 7 nodi di velocità in compagnia di grossi pescherecci che salgono e scendono lungo la costa.

Alle 23 siamo arrivati all`ingresso del canale e ci prepariamo per ancorare ma il motore proprio non ne vuol sapere di partire!!Riproviamo, riproviamo, riproviamo ma nulla da fare.

Ancoriamo a vela e fortunatamente prende subito e bene. Andiamo a dormire al motore ci penseremo domani.

Siamo in Guyana Francese!

 

Indietro

Home Barca equipaggio Diario di bordo Fossile Vivente Letture news Curiosità grazie Contatti

Home Page

Torna alla home page

Barca

Tutte le informazioni e le foto della barca

Equipaggio

Chi alla guida di Coelacanthe? Le informazioni sull'equipaggio

Il diario di bordo

Il diario di bordo di Coelacanthe

Il progetto

Coelancathe un progetto: scoprine la storia e il futuro

Il fossile vivente

Coelacanth, il fossile vivente

Le letture

I nostri consigli per leggere

Le nostre gallerie fotografiche

Una bella carrellata di immagini

Le news

Notizie, aggiornamenti e informazioni da Coelacanthe

Le curiosita

Cosa strane, curiose e buffe

I contatti

Come comunicare con Coelacanthe

Tante grazie a ...

Tante grazie a ...

Le nostre foto

Guarda le nostre foto ...